I tuoi risultati di ricerca

Tortelli di patate, scottiglia e acquacotta tra le antiche ricette della Toscana

In provincia di Arezzo, Toscana, potrete gustare i piatti prelibati tipici del territorio.

Scottiglia

Tipica ricetta della tradizione culinaria Casentina, la scottiglia è uno stufato la cui particolarità e squisitezza è data dall’utilizzo di diverse qualità di carne cucinate insieme. Più è diversa la combinazione di carni adoperate, più gustoso è lo stufato. Per questo motivo viene chiamato “Caciucco di terra”, “Caciucco di carne” o meglio ancora “Cacciucco del Casentino”. Alcuni fanno risalire questa ricette al medioevo, altri addirittura al periodo etrusco.

Scottiglia, casentinopiu.it

Tortelli di patate

Tipico piatto delle campagne Casentine, i Tortelli di patate venivano preparati dalle massaie con i pochi ingredienti che avevano a disposizione. Le campagne circostanti davano una florida produzione di patate, per questo motivo le massaie combinarono alcuni semplici ingredienti quali le patate, l’aglio, il pomodoro e il pecorino, dando vita ad uno dei piatti più semplici e gustosi della cucina toscana.

Tortelli di lastra

Pietanza tipica dell’appennino Tosco-Romagnolo, il cui nome è dovuto alla piastra refrattaria su cui vengono cucinati i tortelli. Una sfoglia composta di farina di grano tenero, acqua e sale viene stesa col mattarello e farcita con diversi tipi di ripieno: patate lesse, cipolla, noce moscata, pecorino, pancetta e sale oppure con ricotta, erbe lessate e formaggio grattugiato.
Questo gustosissimo piatto è giunto fino a noi dalle popolazioni barbariche provenienti dall’oriente dopo la caduta dell’Impero Romano. Il modo di cucinare la foglia in una lastra, infatti, indica le abitudini tipiche dei nomadi di adattarsi ad ogni situazione.

Acquacotta- Minestra di pane

Tipico piatto della tradizione gastronomica toscana, l’acquacotta è un piatto molto semplice, ma ricco di ingredienti che lo rendono molto saporito. La sua origine risale alla Toscana contadina, durante la quale veniva preparata questa ricetta in grado di dare un corposo sostentamento ai contadini dopo una giornata di lavoro nei campi. Pomodori, sedano, cipolle, erbette selvatiche, pecorino e un uovo sono l’insieme degli ingredienti che compongono questa antica squisitezza, che sarà necessario far cuocere uno per volta per fare sì che ogni ingrediente si insaporisca lentamente legandosi agli altri.

Crostoni di cavolo

Molto semplice e gustosa , questa ricetta è a base di cavolo nero, comune ortaggio che raggiunge la sua maturazione proprio nei mesi invernali. Il cavolo viene lessato per 30/35 minuti e successivamente sminuzzato per andare a farcire dei crostoni di pane, rigorosamente toscano, tostato e insaporito con uno spicchio d’aglio. In antichità questo piatto veniva cucinato per le festività di Natale, ma può essere proposto come ottimo antipasto ogni giorno dell’anno.

Crostini di Cavolo, nicolanatili.it

Lattaiola e Baldino

La lattaiola è un antico dolce toscano. Una deliziosa crema cotta in forno e insaporita con limone, noce moscata e cannella, viene servita appena sfornata piuttosto che lasciata raffreddare, tagliata a dadini e spolverata con un’ abbondante nevicata di zucchero a velo.
Chiamato anche castagnaccio, il Baldino è un dolce tipico dell’autunno toscano ottenuto dalla lavorazione della farina di castagne. Le sue origini risalgono alla cultura gastronomica dell’appennino in cui tutta la vita contadina ruotava attorno ai castagni e al loro frutto. Castagne, pinoli, olio di oliva, sale e rosmarino sono i semplici ingredienti per cucinare questo ottimo dolce autunnale.


Charming home nelle vicinanze

  • Categorie

  • Tags

  • Trova la tua casa di Charme

    € 50 a € 2.000