Your search results

I sapori della cucina povera della tradizione maremmana

Tortelli maremmani

I tortelli maremmani sono un primo piatto di pasta fresca ripiena. I tortelli hanno una forma quadrata piuttosto grande e si realizzano con una pasta sfoglia all’uovo. Il ripieno viene fatto con ricotta di pecora e spinaci, noce moscata e parmigiano. In alcune varianti al posto degli spinaci si utilizzano anche bietole o borragine. Il condimento tradizionale per questi tortelli succulenti è il ragù, meglio se di cinghiale maremmano. Si possono realizzare anche in bianco con solo burro, salvia e pecorino grattugiato.

Tortelli-maremmani-(unpezzodellamiamaremma)_opt

Tortelli Maremmani foto unpezzodellamiamaremma

Peposo toscano

Il peposo toscano è un piatto di carne, originario della città di Impruneta. Questa ricetta è legata alle fornaci adoperate per la cottura dei mattoni (il cotto di Impruneta è un prodotto artigianale rinomato). Gli operai, chiamati allora fornacini, mettevano dentro la fornace un tegame con vari ingredienti ricoperti di vino e lo tiravano fuori qualche ora dopo. Oggi possiamo gustare un peposo toscano con la carne di Chianina tagliata a pezzi, aglio, pepe e tanto vino rosso, preferibilmente Chianti, dopo una lunga cottura si ottiene una carne tenera dal sapore deciso, servita insieme a fette di pane toscano abbrustolito.

Acquacotta

L’acquacotta è un piatto tipico maremmano. Si tratta di una zuppa di umili origini, che veniva realizzata con vari ingredienti a seconda della disponibilità, il suo nome indica che l’ingrediente principale era appunto l’acqua. Si realizzava con erbe selvatiche come cicoria selvatica, fagiolini, borragine, tarassaco, talvolta si poteva arricchire con lardo di maiale o cotenna.  Oggi si usano anche sedano, carote, cipolle, olio d’oliva, e in alcune versioni è presente anche l’uovo. Da servire calda con pane toscano.

Trippa Montemeranese

Alla trippa Montemeranese è dedicata una sagra ogni anno per festeggiare questo piatto unico così amato. Cotta con il sugo di pomodoro e i fagioli è uno dei piatti più diffusi e antichi realizzato con le frattaglie. La trippa era considerato un piatto povero fino a pochissimo tempo fa perché in realtà è un taglio di carne che veniva “recuperato” nelle famiglie più povere. Oggi sempre più ristoratori riscoprono queste ricette tradizionali così gustose e inimitabili.

Pici-al-ragù (blog.toscana)_opt

Pici al ragù foto blog.toscana

Pici al ragù

I pici sono una pasta fresca semplice preparata con acqua e farina, assomigliano a spaghetti molto grossi. Si prepara un ricco ragù con carne di vitello, midollo di bue, salsicce, cipolla, sedano, carote, vino rosso e pomodori. Un ottimo ragù deve essere cotto a lungo a fuoco lento, per ottenere una salsa vellutata e saporita. I pici al ragù si servono con una spolverata di pecorino.

Pappa al pomodoro

La pappa al pomodoro è un piatto povero di origine contadina. Si realizza con il pane raffermo, pomodori, basilico, aglio, olio d’oliva, sale e pepe. Si prepara un sugo ristretto e poi si aggiunge il pane, una ricetta semplicissima e gustosa, ottima sia calda che fredda.


Charming home near by

  • Categorie

  • Tags

  • Trova la tua casa di Charme

    €50 to €340