I tuoi risultati di ricerca

A spasso tra luoghi incantevoli e palazzi storici della Lombardia

Fuipiano Valle Imagna

A Fuipiano Valle Imagna è possibile visitare il piccolo borgo montano di Arnosto. Risalente al XIV secolo, questo paese che fino al 1797 fu sede della Dogana Veneta, conserva ancora numerosi monumenti dall’alto valore artistico come il museo che raccoglie antichi strumenti usati da allevatori, artigiani e contadini e una piccola chiesa dedicata ai santi Filippo Neri e Francesco da Paola affrescata da dipinti di Francesco Quarenghi.

Selino Alto

Nella visita a Selino Alto si rimane incantai da Ca’ Taiocco: antico centro medievale di Sant’Omobono Terme. Si tratta di uno dei più importanti esempi di architettura rurale con costruzioni in pietra viva col tetto in piode e muratura in pietra grigia prida.

Crespi d’Adda

Crespi D’Adda

Definito dall’Unesco Patrimonio Mondiale, il villaggio Crespi d’Adda è uno degli esempi più straordinari di villaggio di operati. Nato alla fine dell’800, fu realizzato dalla nota famiglia di industriali cotonieri lombardi Crespi, in qualità di “villaggio ideale di lavoro” vicino al proprio opificio tessile. Si tratta di una vera e propria città costruita dal capo della fabbrica per i dipendenti e le loro famiglie: ogni lavoratore aveva diritto ad una casa provvista di giardino, orto e tutti i servizi necessari.

San Pellegrino Terme

Per chi vuol rilassarsi, non c’è nulla di meglio che visitare San Pellegrino Terme, celebre località climatica di cura e soggiorno, famosa in tutto il mondo per mezzo dell’omonima acqua minerale, S. Pellegrino.

Visitando la città, si può ammirare il Duomo: dedicato a San Pellegrino, vescovo di Auxerre, conserva al suo interno una reliquia del santo. Meravigliosa è l’elegante decorazione a stucchi, opera di Francesco Domenico Camuzio.

Basilica di Santa Maria Maggiore, Bergamo

Bergamo

Una delle città principi della Lombardia è senza dubbio Bergamo. Tra gli edifici da vistare vi sono: la Basilica di Santa Maria Maggiore eretta in segno di gratitudine alla Vergine, che aveva risparmiato la città dalla peste. Al suo interno si caratterizza per volte decorate con stucchi e oro zecchino, chiaro esempio di rococò.

Proseguendo nella visita della città, ci si imbatte nella Torre Civica o Capannone, costruita tra il XI e il XII secolo.

Dall’aspetto di un campanile, la Torre Civica con i suoi 52 metri in altezza, percorribile sia tramite scale che con l’ascensore, è la torre più alta della città.

Adibita un tempo a sede del Podestà, ogni sera da 360 anni, alle 22:00 risuonano 100 rintocchi che anticamente avvisavano i cittadini della chiusura delle 4 porte d’accesso alla città vecchia.

Altra torre importante è la torre del Gombito nome derivante dal latino “ad compitum”, che indica il punto in cui sorge la torre, tra il cardo e il decumano massimo della città romana.

Edificata nel XII sec, mantiene ancora l’aspetto tipico delle costruzioni difensive e ad oggi accoglie l’ufficio di informazione turistica.

L’edificio più maestoso della città è la Cappella Colleoni: simbolo del Rinascimento italiano si distingue per una facciata di marmi rossi e bianchi mentre al suo interno da ammirare sono i sarcofagi intarsiati in marmo e la statua equestre del condottiero bergamasco Bartolomeo Colleoni.


Charming home nelle vicinanze

  • Categorie

  • Tags

  • Trova la tua casa di Charme

    € 50 a € 2.000