I tuoi risultati di ricerca

Musei dedicati al vino, l’Università di Scienze Gastronomiche e i bellissimi Castelli del Piemonte.

Soggiornare al Relais Montemarino, che si trova a Borgomale, in provincia di Cuneo, nelle Langhe in Piemonte, significa conoscere un territorio ricco di castelli e tradizioni enogastronomiche.

BAROLO

Nella città di Barolo possiamo visitare il suggestivo Castello Falletti, costruito nel medioevo e situato su un’altura che domina la bassa Langa e il resto del paese. All’interno troviamo il Salone delle Quattro Stagioni, la Sala degli Stemmi, e la Sala della Marchesa.

Il castello è stato ampliato e ristrutturato nel corso dei secoli e oggi è sede del WIMU il Museo del Vino. Il Museo, nato nel 2010 per far conoscere la storia e i procedimenti della lavorazione dell’uva, è organizzato in un percorso a tappe che accompagna il visitatore in un itinerario fatto di oggetti, sapori e profumi.

A pochi passi dal castello troviamo il Museo dei Cavatappi, che offre una selezione di oltre 600 esemplari di cavatappi realizzati a partire dal 1600. Per tutta la città di Barolo naturalmente troviamo diverse enoteche e cantine dove poter degustare i migliori vini prodotti in zona.

Castello Falletti

BARBARESCO

A Barbaresco non potete perdere la Torre, con i suoi 36 metri è una delle più grandi del Piemonte. Costruita come torre di avvistamento durante le invasioni saracene intorno all’anno mille, oggi offre un panorama mozzafiato sul Tanaro e le Langhe. Si sale in cima grazie ad un ascensore di vetro e si accede alla terrazza panoramica in pochi minuti.

NEIVE

Il Museo della Donna Selvatica è ispirato alla figura delle donne delle Langhe che rappresenta una donna libera e legata alla natura. Questa figura è stata associata alla grappa, grazie ad una distilleria del luogo. La Distilleria Levi Serafino nasce nel 1925 e ancora oggi produce la grappa con metodi tradizionali e con molti degli strumenti già presenti all’apertura. Il museo, un tutt’uno con la distilleria, offre al visitatore uno spaccato della produzione della grappa legato a doppio filo con la storia e lo spirito di questa terra.

GRINZANE CAVOUR

A Grinzane Cavour troviamo il Castello. Realizzato nel XIV secolo è formato da un mastio centrale e da imponenti mura disposte a quadrilatero. E’ molto ben conservato e viene utilizzato per eventi e mostre.

Il castello è sede del Museo Etnografico che comprende la ricostruzione di ambienti domestici come le cucine e le distillerie, realizzati con oggetti e cimeli, fotografie e documenti. Una sezione è dedicata a Camillo Benso conte di Cavour, che fu sindaco della città e visse nel castello fino al 1849. Sono ancora presenti mobili e oggetti che gli sono appartenuti, mentre le visite sono guidate da un attore che interpreta proprio il Conte per rendere ancora più suggestiva e indimenticabile questa esperienza.
Inoltre il Castello di Grinzane Cavour è Sede dell’Asta mondiale del Tartufo bianco che si svolge a novembre di ogni anno.

Castello Grinzane Cavour

POLLENZO

A Pollenzo ha sede l’Università degli Studi di Scienze gastronomiche, fondata nel 2004 è un ateneo di respiro internazionale, con lezioni e master tenuti in lingua inglese. La metà degli studenti proviene da diversi paesi del mondo e i percorsi di studi si basano su gastronomia, agraria, sostenibilità, bio-diversità, nonché sulla Gestione del Patrimonio Enogastronomico e Turistico.
L’Università ha sede nello splendido Castello di Pollenzo. Nelle cantine del Castello troviamo la Banca del Vino che custodisce una selezione dei migliori vini italiani.

Torre e Chiesa di Pollenzo


Charming home nelle vicinanze

  • Categorie

  • Tags

  • Trova la tua casa di Charme

    € 50 a € 2.000