I tuoi risultati di ricerca

EXPO 2015 ed altri eventi della Lombardia

Durante un soggiorno presso l’Agriturismo San Giacomo Horses, che si trova in Lombardia ad Arluno in provincia di Milano, vi permetterà di prendere parte alla Expo 2015 ed altri eventi della Lombardia.

Expo 2015

Dal primo maggio al 31 ottobre 2015 Milano, in Lombardia, ospiterà il più grande evento mai realizzato sull’alimentazione e la nutrizione: Expo 2015.

Il capoluogo lombardo per sei mesi, quindi, si trasformerà in una vera e propria vetrina mondiale all’interno della quale, i Paesi che parteciperanno all’evento, potranno mostrare il meglio delle proprie tecnologie al fine di assicurare una risposta concreta a quella che è considerata come una esigenza vitale: poter a tutti fornire cibo sicuro, sano e che, così, risulti essere proporzionato al bisogno di tutti i popoli, nel rispetto degli equilibri del Pianeta.

Expo Milano 2015 diverrà la piattaforma di un dibattito di idee e di soluzioni condivise sul tema dell’alimentazione, incoraggerà la creatività dei Paesi e appoggerà le innovazioni per un futuro più sostenibile.

Expo Milano 2015 offrirà, inoltre, a tutti l’opportunità di conoscere e degustare i migliori piatti del mondo e venire a conoscenza delle eccellenze della varie tradizione gastronomiche e agroalimentari di ogni Paese.

L'Albero della Vita a Expo 2015 foto imnews

L’Albero della Vita a Expo 2015 foto imnews

Battaglia e Palio di Legnano

Il Palio di Legnano, località in provincia di Milano, in Lombardia, è il complesso delle celebrazioni commemorative riguardanti la celeberrima Battaglia di Legnano, fatto d’armi che vide, il 29 maggio del 1176; fu una importante vittoria dei comuni, che si erano alleati andando a costituire la Lega Lombarda, nei confronti dell’esercito imperiale al comando di Federico I detto il Barbarossa.

Uno dei più importanti e caratteristici elementi del palio, è rappresentato dalla storica sfilata nella quale si concentrano mesi e mesi di lavoro e di preparazione presso i manieri. Nell’ultima domenica di maggio si svolge l’ultima gara ippica, e la sfilata vede la partecipazione di oltre 1200 figuranti, i quali portano oggetti d’epoca e indossano costumi, realizzati unicamente secondo le imposizioni dettate da una opportuna commissione, la quale, preventivamente, vaglia l’attinenza degli ornamenti e degli abiti rispetto al periodo rappresentato.

Nell’ambito della sfilata, la quale percorre da est a ovest la città, le otto contrade, svolgono un tema predefinito, andando a rappresentare un aspetto particolare della vita medioevale, come ad esempio, giocolieri e musici, artisti di strada, ma anche con riferimenti alla vita dei contadini, dei militari e dei cortigiani, senza poi, andare a tralasciare il mondo della magia.

Il Carroccio, in coda, sfila scortato dai fanti e dalla illustre Compagnia della Morte, la quale chiude il corteo. La compagnia della morte, fu capitanata, all’epoca, dal leggendario condottiero Alberto da Giussano, il monumento del quale, realizzato dallo scultore Enrico Butti, è divenuto il simbolo della città.

La mattinata, prima della sfilata e della corsa, in piazza San Magno, sul carroccio viene celebrata la messa, seguita dall’investitura religiosa dei Capitani e dalla benedizione dei fantini e dei cavalli che correranno il Palio.

Il Carroccio durante la sfilata storica del Palio di Legnano

Il Carroccio durante la sfilata storica del Palio di Legnano

Battaglia Di Magenta

La Battaglia di Magenta, località in provincia di Milano, in Lombardia, è legata alla storia della seconda guerra di indipendenza italiana. La battaglia che fu combattuta a Magenta il 4 giugno 1859, vide contrapposti 55.792 austriaci e 47.517 franco-piemontesi.

La battaglia rappresenta il primo combattimento dal quale iniziò l’inarrestabile processo di unificazione dell’Italia.

Tradizionalmente, ogni anno la Battaglia di Magenta, viene ad essere rievocata con una storica ricostruzione che vede la partecipazione di molti figuranti e un folto gruppo di visitatori. Casa Giacobbe, il monumento che ancora presenta i segni e le testimonianze dello scontro, è oggi divenuto un luogo espositivo e un centro congressi del museo sulla battaglia.

Abbiategusto

Abbiategrasso, località in provincia di Milano, in Lombardia, all’età del bronzo era già abitato. In lingua celtica, il suo nome significa “luogo dalla terra fertilissima e ricco di acqua”. Ma, nella città di Abbiategrasso hanno radici profonde anche quelle del gusto.

Infatti Abbiategrasso, sin dall’epoca romana, ha rappresentato per l’allevamento di bestiame, per la produzione di vino e olio, come pure per la coltivazione di cereali, un polo d’eccellenza per l’impero. Le sembianze odierne della città cominciano a prendere forma tra il 1200 e il1400, periodo nel quale si alternarono i Visconti e gli Sforza. Risalgono proprio a questo periodo, il convento dell’Annunciata, il Castello Visconteo e lo stemma cittadino nel quale spicca il leone rampante.

Abbiategusto, che può avvalersi della qualifica di fiera nazionale, è inclusa fra le manifestazioni enogastronomiche, maggiormente di rilievo, per la promozione dei prodotti tipici lombardi. Negli ultimi anni è divenuta sinonimo di qualità e di eccellenza, sia per quello che riguarda i prodotti tipici del territorio, sia per quelli che sono legati alle Città Slow importate dall’estero.

Non è semplicemente una rassegna enogastronomica o una fiera, ma è un evento che fa vivere la città attraverso il gusto per il cibo, il piacere per le arti e la convivialità, come pure dalla curiosità di scoprire paesi lontani e vicini attraverso la conoscenza del buon vitto.

Una tre giorni del gusto di particolare valore, nella vera patria del noto Gorgonzola, alla quale partecipano una rappresentanza nutrita di Città Slow internazionali e nazionali.

Si potranno degustare e acquistare prodotti dell’enogastronomia lombarda, nazionale e internazionale, dalle conserve ai formaggi, dai salumi alle preparazioni gastronomiche, dalla cucina vegana alla produzioni biologiche e alla pasticceria, non tralasciando il meglio dei fermentati, dei distillati e dei vini.

Per approfondire il tema del gusto la città offre tre diverse location. Il punto di incontro principale tra consumatori e produttori è il Quartiere Fiera, mentre lo splendido Castello Visconteo, il quale ospita anche l’Enoteca, è dove avranno luogo, nelle cantine, le degustazioni di piatti gourmet e di eccellenze, e gli spettacoli a tema. Lo chef Massimo Spigaroli, invece, presso la Sala del Consiglio Comunale, sorprenderà, con estrose ricette, gli ospiti.

Abbiategusto di Abbiategrasso foto sagreneiborghi

Abbiategusto di Abbiategrasso foto sagreneiborghi

Artigiano in Fiera – Milano

Durante un soggiorno presso l’Agriturismo San Giacomo Horses, che si trova in Lombardia ad Arluno in provincia di Milano, in Lombardia, permetterà di prendere parte ad Artigianato in Fiera a Milano.

Nata nel 1996, la manifestazione si poneva come obiettivo di dare lustro e attenzione all’artigianato come pure alla sua indiscussa enorme qualità e capacità produttiva, il tutto istituendo una manifestazione esclusivamente dedicata al comparto. Una nuova e grande “Campionaria” della piccola impresa artigiana, la quale trova in questa circostanza una privilegiata occasione per la sua crescita e la sua promozione.


Charming home nelle vicinanze

San Giacomo Horses

Cascina San Giacomo , Arluno (Italy)
The Agritourism San Giacomo Horses few steps away from Expo2015 at Fiera Milano...
The Agritourism San Giacomo Horses few steps away from Expo2015 at Fiera Milano...
6da 75 a € 170
  • Categorie

  • Tags

  • Trova la tua casa di Charme

    € 50 a € 2.000