I tuoi risultati di ricerca

Gli edifici storici e le opere che hanno fatto la storia dell’arte, ad Arezzo

AREZZO

Tra le numerose opere d’arte presenti ad Arezzo, si distinguono gli affreschi che fanno parte del Ciclo della Vera Croce di Piero della Francesca. L’opera è considerata uno dei massimi esempi della pittura del Rinascimento. Si trova all’interno della Basilica di San Francesco, e fu realizzata a metà del Quattrocento nella cappella Maggiore. Tra le scene più emozionanti troviamo l’Esaltazione della Croce, Ritrovamento e verifica delle Tre Croci, l’Adorazione della Croce.

“Leggenda della santa Croce” di Piero della Francesca, Basilica di San Francesco, Arezzo

La Chiesa di Santa Maria della Pieve fu realizzata nel XII secolo. La facciata presenta tre ordini di colonne e la torre campanaria aggiunta del XIV secolo presenta dieci bifore ed è chiamata comunemente “dei cento buchi”. All’interno la chiesa custodisce i resti di Giorgio Vasari.

Piazza Grande è la piazza principale di Arezzo, presenta un piano inclinato ed è circondata dal Palazzo delle Logge, il Palazzo del Tribunale, La Chiesa di Santa Maria della Pieve (dal lato posteriore con l’abside), il Palazzo dei Laici.

Piazza Grande, Arezzo

La Badia delle Sante Flora e Lucilla fu realizzata nel XIII secolo in stile gotico, ma fu il Vasari che nel 1565 iniziò i lavori che la resero un complesso monumentale. Nel 1650 fu costruito il bellissimo campanile a cupola. La chiesa custodisce i resti delle Sante Flora e Lucilla

La Loggia del Vasari è parte del Palazzo delle Logge che sia affaccia su Piazza Grande. Fu progettato da Vasari nel 1573 e completato dopo la morte dell’artista. E’ considerata l’opera più bella del Vasari e un esempio di architettura rinascimentale.

La Casa Museo del Vasari è un edificio da non perdere. Le sale sono ricche di affreschi realizzati dallo stesso artista durante la sua vita e offrono una meravigliosa testimonianza del suo talento. Fanno parte del palazzo la Sala del Camino, la Sala delle Muse, il Corridoio dei Draghi, la Camera della Fama.

La Casa natale di Francesco Petrarca, a Borgo dell’Orto 28, è stata restaurata nel 1926. Il poeta nacque ad Arezzo nel 1304 e nella sua casa oggi troviamo l’Accademia Petrarca di Lettere Arti e Scienze con una ricca collezione di libri rari, documenti, incunaboli. Inoltre una pregiata collezione di monete.

Chiesa di San Domenico, Arezzo foto arezzonotizie

La Chiesa di San Domenico è caratterizzata da una facciata asimmetrica in pietra, realizzata nel XIII secolo in stile gotico. Tra le varie opere d’arte custodite all’interno, il Crocifisso ligneo di Cimabue è la più preziosa. Dipinto a tempera e oro su una tavola sagomata a croce, il crocifisso è datato tra il 1268 e il 1271 ed è la prima opera attribuita a Cimabue.

ANGHIARI

Anghiari, inserito tra i borghi più belli d’Italia, è sede della rievocazione della Battaglia di Anghiari, alla quale è dedicata anche un museo. La battaglia vide affrontarsi la Signoria di Milano e la Repubblica di Firenze. Dopo la vittoria dei fiorentini, Anghiari fu premiata con un esenzione dalle tasse. Il museo conserva anche i preziosi disegni di Leonardo da Vinci che servivano ad uno studio preparatorio per un dipinto mai ritrovato.

MONTERCHI

A Monterchi, possiamo visitare il Museo della Madonna del Parto. L’affresco di Piero della Francesca mostra una Madonna sofferente in gravidanza avanzata. Il volto della Madonna è considerato uno dei più belli della storia dell’arte perché rappresenta la bellezza e la gioventù di una ragazza qualunque unita alla regalità e alla sacralità della Madonna.


Charming home nelle vicinanze

  • Categorie

  • Tags

  • Trova la tua casa di Charme

    € 50 a € 2.000