Your search results

Maso di Villa

Via Col di Guarda 15 , Susegana (TV) , , -
Camere: 6 / Date di apertura: sempre aperto da € 120 - a € 170

Maso di Villa è un relais di campagna a nord di Treviso vicino alle Colline del Prosecco. Domina le verdissime colline tra Conegliano, a dieci minuti circa, Vittorio Veneto e Valdobbiadene, ambedue a circa mezz’ora. Il paesaggio rurale di questa zona del Veneto è tra i più suggestivi della penisola compreso tra il bastione delle Prealpi bellunesi e il grande alveo del fiume Piave a un’ora dal paradiso incontaminato della foresta del Cansiglio. E’ l’abbondanza di acque che rende la vegetazione rigogliosa e qui, proprio tra Conegliano e Valdobbiadene, è nata la prima Strada del Vino, la Strada del Prosecco (e del Cartizze…), lunga circa quaranta chilometri e costellata di pregevoli cantine. Gli appassionati di arte possono girovagare tra le splendide Ville venete (alcune fanno parte del patrimonio UNESCO) o esplorare il magico mondo del neoclassico Canova a Possagno con la gypsoteca, la casa natale e l’imponente tempio da lui progettato.

I proprietari scoprirono questa antica casa colonica nel 1997 passeggiando in collina, nonostante lo stato di abbandono in cui versava da circa un ventennio ne colsero la bellezza – la posizione è splendida – e se ne innamorarono. I primi incartamenti storici in cui è citato il Maso di Villa risalgono ai primi dell’Ottocento, al Catasto Napoleonico. Nei primi del ‘900 la pianta originaria subì un ampliamento per ricavare, accanto all’unità abitativa anche una stalla e il fienile. Affrontare la ristrutturazione certo non è stato facile ma i quattro anni di lavori sono stati intensi e seguiti con grande passione, nel rispetto degli elementi architettonici originali. Nella facciata è stata riportata a nudo l’antica bellezza della pietra e sono stati impiegati, grazie a una ricerca meticolosa, materiali antichi recuperati persino per gli interruttori della luce in ceramica. Arredare gli interni è stato ugualmente, per diversi anni, una sfida vera e propria, hanno scelto tra la polvere dei rigattieri e banchi di mercatini d’antiquariato: testiere in legno o ferro battuto per i letti, oggetti della tradizione del Veneto, tessuti fiorati, lenzuola e tovagliati ricamati, tendaggi in voile, antiche stampe e cornici, mobili dell’arte povera contadina. Ogni pezzo è stato restaurato, rilucidato o magari ridipinto e riadattato alla casa, tutto da condividere con gli ospiti che sanno apprezzare questa “cultura del buon vivere”. Al piano nobile della Villa sono state ricavate sei camere per gli ospiti, molto romantiche, travi a vista, pavimenti in legno, diverse l’una dall’altra data l’unicità degli arredi e i colori alle pareti, ma tutte con vista sul giardino, i vigneti e le colline.

La proprietà di Maso di Villa comprende anche ben cinque ettari di terreno ripensati in funzione dell’agriturismo con un grande orto biologico – curato personalmente dalla proprietaria – vigneto, ulivi, alberi da frutto. La bellissima casa di campagna si sviluppa in lunghezza ed è perfettamente integrata nel verde del grande giardino ordinato che la circonda con piante rigogliose, bouquet di fiori coloratissimi e profumati, un delizioso pergolato e un’elegante piscina con fontana che ricorda le vasche lavatoio di un tempo, in mezzo al prato.

Nei dintorni