Your search results

La Palazzetta del Vescovo

Via Clausura 17 Spineta , Fratta Todina (PG) , -
Camere: 9 / Date di apertura: 1 Marzo - 31 Ottobre da € 195 - a € 270

La Palazzetta del Vescovo si trova al centro di un cerchio ideale irregolare tra Perugia (a trenta minuti), Assisi, Foligno e Trevi a Nord-Nord Est a circa tre quarti d’ora, Spoleto e Orvieto a sud un’ora. Todi, Deruta e Torgiano sono a circa venti minuti. La Toscana con Montepulciano e la provincia di Siena distano un’ora circa. Da scoprire nelle vicinanze: Bevagna, Monte Castello di Vibio per ammirare il teatro più piccolo del mondo e Montefalco per ammirare splendidi panorami sulle valli del Topino e del Clitunno e degustare il Sagrantino, il vino rosso dell’Umbria.

La Palazzetta del Vescovo fu costruito dall’architetto Ludovico Gattelli nel 1763 su committenza del Vescovo di Todi Ludovico Gualtiero che lo elesse a sua residenza estiva. Ceduto successivamente dallo Stato Pontificio fu trasformato in alloggio per i mezzadri e questa destinazione d’uso durò fino al secolo scorso. Negli anni ’60 l’edificio fu completamente abbandonato ed è solo grazie agli attuali proprietari, Paola e Stefano Zocchi che la acquistarono nel 2000, che questa struttura ha ricominciato a vivere con una nuova vocazione: romantico hotel di campagna. La ristrutturazione e il restauro sono stati avviati nel 2004, maestranze e artigiani esperti hanno completato i lavori nel 2006. I proprietari, entrambi ex manager di multinazionali, furono talmente affascinati dalla bellezza del paesaggio, dalle ricchezze artistiche e culturali dell’Umbria e dalla cordialità dei suoi abitanti che decisero di trasferirsi qui e condividere tutto questo con gli ospiti in un clima di calore familiare. La Palazzetta del Vescovo è un edificio interamente in pietra, di tre piani con il tetto di tegole spiovente. Una loggia permette far colazione, prendere un drink, cenare o semplicemente rilassarsi ammirando il paesaggio delle dolci colline dell’Umbria. Si può cenare su prenotazione. La cantina con oltre 130 etichette locali e non è uno spunto in più per conoscere le eccellenze del territorio. Tutt’intorno, nella proprietà di due ettari, prati verdi, giardino, erbe aromatiche e officinali profumate, orto biologico, un bosco di piccole querce, lecci e uliveti. Fiore all’occhiello de La Palazzetta del Vescovo è la piscina a sfioro di ben m 18×8 attrezzata con lettini ombrelloni su una terrazza prospiciente, anch’essa panoramica.

A La Palazzetta del Vescovo ci sono camere dei diverse tipologie: superior, tre romantic e una junior suite. La più piccola misura venticinque mq. Gli arredi coniugano pezzi antichi e moderni, prevalgono i colori chiari con le pareti e i tendaggi bianchi e biancheria da letto sui toni del giallo e del beige, i tappeti colorano gli ambienti con eleganza. Internet WiFi in tutte le camere. Ampi spazi comuni con pavimenti in cotto e pietra a vista, salottini e sala da pranzo, camino in pietra.

Nei dintorni